istanti quasi fermi

Emanuela presenta la sua inedita collezione di dipinti astratti. Acquerelli su carta di Amalfi che, letti attraverso una visione perpendicolare al foglio, sintetizzano le percezioni di un viaggio, una successione di strati e stadi emotivi che ci compongono.

Squarci, spiragli, spaccature, ferite, aperture, attese, illusioni sono istanti di un processo mutevole.

Istanti quasi fermi.

Istanti+Quasi+Fermi+18.jpg

originali

istanti quasi fermi

Istanti+Quasi+Fermi+22.jpg

VULARRIA VULà

RACCOLTA LIMITATA IN 196 RIPRODUZIONI

Istanti+Quasi+Fermi+19.jpg

RIPRODUZIONI 1:1

ISTANTI QUASI FERMI


istanti quasi fermi

Istanti quasi fermi

Opere uniche e originali
Acquerelli su carta di cotone di Amalfi,
dim. 35cm x 50cm

Ogni dipinto descrive un istante, un istante impossibile da fermare del tutto. Un istante ricco di vibrazioni frutto di un dialogo costante, di una continua ricerca di equilibrio che si manifesta in un compromesso, un margine cromatico pieno e ricco che palpita intensamente nel tempo. 

Gli acquerelli, che quasi si muovono indipendentemente dalla volontà di una mano o di un pensiero, sono i principali narratori di questa storia. Raccontano tanto, raccontano a lungo e raccontano liberi, offrendo un distillato di associazioni perfette nelle loro imperfezioni. Sono così raccontati i colori e gli odori, raccolti e fatti esplodere su un delicato foglio di carta di Amalfi.

Esplodono così fichi d’india sulle loro foglie spinose, barbabietole bollite contrastate con mele acerbe, colori della terra e del fuoco che la compone, dettagli di stelle di mare immerse in acqua di Capri, blu profondo e rocce levigate.


riproduzioni 1:1

Riproduzioni dimensione reale

Realizzate su carta fine art, istanti quasi fermi, si declinano anche nelle riproduzioni con una tiratura limitata di 21, in dimensione reale dell’originale, 35cm x 50cm


vularria vulà

istanti quasi fermi

VULARRIA VULA’
Raccolta limitata in 196 riproduzioni di dipinti e poesie

“Manu, sai che i tuoi dipinti somigliano agli Haiku?”

Per caso. Questa collaborazione nasce per caso. […]

I componimenti poetici, […] non hanno la pretesa di spiegare l’opera ma di colorarla attraverso una mia personale visione, diventando colonna sonora, discreta, dell’istante impresso sulla carta.

I dipinti e le poesie sono gemelli eterozigoti che, nonostante, appunto, la differenza tra i loro linguaggi, entrambi fermano un micro intervallo che galleggia tra un istante e un altro.

In un’epoca […] in cui siamo violentati da immagini di food porn dove i sapori si assassinano tra loro creando uno zero assoluto, vi proponiamo un sandwich d’arte artigianale in cui sapori semplici dialogano descrivendo momenti intensamente autentici.

Perché poi alla fine cos’è che chiediamo? Di saltare insieme. Perché è più importante il tentativo che la durata del volo e che è fondamentale ritornare a sognare e ricolorare le proprie giornate piuttosto che accontentarsi di una monocromia per paura di cadere.

Insomma: Vularria Vulà.

B.Musella